Skip to content

STATI GENERALI DELLA MOBILITA’ NUOVA

Il 10, 11 e 12 aprile 2015 la Città di Bologna, d’intesa anche con i Comuni di Milano e Torino, ospiterà la seconda edizione degli Stati Generali della Mobilità Nuova, organizzati in collaborazione con la Rete Mobilità Nuova, la grande coalizione che coinvolge quasi 200 associazioni unite nel chiedere un nuovo modello di mobilità per il nostro Paese.

 Gli Stati generali saranno l’occasione, a distanza di due anni dall’edizione di Reggio Emilia, di fare il punto sullo stato della mobilità italiana dal  punto di vista di chi non si sposta esclusivamente in auto: pedoni, utenti del trasporto pubblico e pendolari, ciclisti. Saranno inoltre il luogo per condividere idee e lanciare proposte per un cambiamento, che incentivi finalmente il trasporto pubblico e la mobilità dolce, affinché le nostre città non siano più deturpate da traffico e inquinamento e possano esprimere al meglio, anche a livello turistico, la propria grande bellezza.

 In questo percorso di costruzione di una mobilità a misura di persona, ormai inderogabile, pensiamo che il ruolo delle amministrazioni locali sia decisivo. Infatti i Comuni e le Regioni, sono i primi a scontrarsi con l’assenza di risorse necessarie per garantire un trasporto efficiente, la sicurezza delle strade, la predisposizione di infrastrutture per la ciclabilità e la creazione di spazi urbani a misura di persona e di pedone, che possano permettere anche ai diversamente abili di muoversi in libertà, ai bambini e agli anziani in autonomia.

 l Comuni sono anche un banco importante per sperimentare soluzioni interessanti di mobilità nuova e moderazione del traffico che possono  anticipare e orientare positivamente  le scelte da compiere  a livello centrale, nella prospettiva  non più soltanto della tutela dell’ambiente e della salute per città più vivibili, ma anche della crescita di una nuova economia che può creare sviluppo, lavoro e innovazione.

 Per questo motivo, vogliamo suggellare durante gli Stati generali di Bologna una grande e virtuosa alleanza fra enti locali, associazioni e operatori della mobilità, uniti nel realizzare azioni innovative di mobilità nuova nei propri territori e settori di attività e, nello stesso tempo, nel chiedere al Governo e al Parlamento di avviare anche in Italia quel cambiamento strutturale nella mobilità che ha ormai toccato tutta Europa.

 

 

Potrebbe interessarti

FIAB Novara: cosa stiamo facendo con le scuole

Cari Soci, Cari Amici e’ sempre un piacere portare alla vs. attenzione la gran mole di lavoro che FIAB Novara con i suoi volontari, ed in particolare il ns. referente scolastico Fulvio Maberi, sta facendo e coordinando con gli alunni delle scuole di Novara e provincia nell’ ambito del progetto

LEGGI TUTTO >

Buon compleanno AMICI DELLA BICI !!!!

25 marzo 1994: nasce a Novara l’associazione Amici della Bici Un primo gruppo di sedici persone affezionate all’uso della bicicletta costituisce a Novara il 25 marzo 1994 in via del Carmine 1, l’associazione Amici della Bici Roberto Caccia, Giulio Rigotti, Elio Moro, Clara Fedeli, Enrico Bada, Fiorella Bosi, Domenico Foti,

LEGGI TUTTO >

GIORNATA TESSERAMENTO di PRIMAVERA– SABATO 23 MARZO 2024

Cari Soci per farci conoscere, per spiegare meglio quello che facciamo e per magari annoverare nuovi soci, la FIAB NOVARA  – AMICI DELLA BICI, nell’ aderire alla giornata del tesseramento 2024 promossa da FIAB nazionale, il giorno  SABATO 23 MARZO 2024 sara’ presente con il proprio gazebo in P.ZZA DELLE

LEGGI TUTTO >

Ultime News